1966 = 2015

“Si respira un aria che addormenta, piena di bacilli che corrompono.
La tendenza a scavarsi ciascuno – in questa realtà morbida, instabile, disorientante – una piccola nicchia di quiete personale, è diffusa come un’epidemia.
L’arte del compromesso è alla portata di tutti.
Diventiamo meschini senza accorgercene, proprio come si diventa vecchi o pazzi.
La lezione della moderazione, del buon senso, del senso comune, si fa ossessionante. Le “piccole virtù” prendono il posto della “grande passione”, come un matrimonio di convenienza.
Le “grandi passioni” sono faticose: è facile stancarsene.
Se siamo noi a cedere, ad abbandonarci a una vita “senza passione”, a non provare rabbia per come va il mondo, a guarire dalla nausea, a rinunciare all’azione, possiamo ottenere due risultati, per noi ugualmente negativi:
nel caso migliore (per loro) saranno i figli a rivoltarsi contro di noi, a fare contro di noi la loro “rivoluzione culturale”;
nel caso peggiore, alleveremo dei piccoli ipocriti carrieristi. Bravi tecnici, magari, ma odiosi “benpensanti”.

Gianni Rodari

(1920-1980)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...