Archivio mensile:maggio 2019

PERCHE’ ALLE DONNE PIACE L’UOMO STRONZO

Ovviamente esistono le eccezioni, ma di base alla donna piace l’uomo stronzo.

Perché?

Perché l’uomo stronzo le somministra tensioni emotive, in bene e in male, cosa che un bravo ragazzo non sa fare, o comunque non gli riesce bene quanto un uomo stronzo.

Noi donne siamo cresciute con i classici riferimenti da uomo macho, almeno le donne della mia generazione, quelle nate a metà degli anni ottanta, e anche prima.

Siamo cresciute prima con i riferimenti maschili dei cartoni animati giapponesi, con Giorgie, Candy Candy, Kiss Me Licia e i rispettivi partner Alpha: il fratello Abel  per Georgie; Terence per Candy e Mirko per la bella Licia.

Tutti personaggi forti, determinati e ribelli.

Poi una volta adolescenti ci siamo innamorate del compianto Luke Perry, al secolo Dylan Mckay di Beverly Hills 90210. Ancora una volta, il personaggio più ribelle e anticonformista della serie televisiva.

Più di recente è stata la saga di Twilight a riproporre l’uomo Alpha attraverso il personaggio di Edward, vampiro sagace e trasgressivo, che con la sua ambiguità è riuscito a far innamorare Bella.

Gli anni passano ma non i nostri riferimenti, che viziati da condizionamenti familiari ( che tipo di papà avevi da piccola? Affettuoso e paterno, o al contrario freddo, distaccato, incurante?), e culturali ( come quelli mass- mediatici che abbiamo appena letto), continuano ad imporsi nella scelta, più o meno razionale, del nostro partner di turno.

L’unico modo per mettere fine a questo copione è cominciare a vedere la realtà dei fatti.

Se hai collezionato due, tre, quattro, cinque storie, identiche, con le stesse dinamiche e lo stesso epilogo è probabile, anzi, ne sono convita, che non sia un caso.

Hai semplicemente ricercato e riprodotto (inconsciamente) ciò che più ti era familiare.

Quindi puoi cominciare a chiederti cosa ti attira di questi uomini, considerando che poi, una volta conosciuti, si rivelano tutti uguali, o con le medesime caratteristiche.

Scrivi tutto ciò che li accomuna, ma senza giudicarli.

Se sono entrati nella tua vita è per un motivo. E sarà la vita stessa a spiegartelo prima o poi.

Fai un inventario delle loro caratteristiche ricorrenti e cerca di trovare delle corrispondenze tra gli adulti significativi che hai conosciuto nella tua infanzia, adolescenza e prima età adulta.

Probabilmente ti sorprenderai nel trovare delle corrispondenze importanti, o al contrario, nel scoprire che ti sei circondata di persone completamente diverse. Cioè profondamente diverse dal modello genitoriale che hai assimilato in casa. Questo perché da adulti o tendiamo a riprodurre ciò che abbiamo vissuto nell’infanzia oppure a sfuggire certe dinamiche, cercando altri modelli di relazione.

Scrivere e leggere le caratteristiche dei partner con cui entri ciclicamente in contatto ti aiuterà anche a familiarizzare con aspetti in ombra di te stessa che forse non avevi ancora preso in considerazione. Ombra che queste persone ti stanno aiutando ad illuminare e  a mettere in luce. Quindi, anche se adesso può essere molto difficile farlo, ringraziale perché a loro insaputa ti stanno invitando a lavorare su te stessa.

E’ un percorso faticoso ma nel lungo periodo ti farà sentire più centrata e padrona di te stessa e del tipo di partner che desideri veramente avere accanto nella tua vita, finalmente libera dai condizionamenti che hai appreso nella tua infanzia e senza il rischio di riprodurre antichi copioni.

Se hai trovato questo articolo interessante non dimenticare di mettere un mi piace e condividerlo a tua volta : )

Grazie!

Laura

Annunci

TRE STRATEGIE PER ESSERE PERCEPITO PIU’ ATTRAENTE

Risultati immagini per ICONA DI BELLEZZA UOMO

Com’è noto viviamo in quella che lo scrittore Guy Debord già negli anni sessanta definì “società dello spettacolo”, una società dove la nostra esposizione quotidiana sui social network è diventata la normalità, e dove più o meno tutti ricorriamo a filtri o ritocchi per apparire più belli agli occhi degli altri.

In questo articolo vorrei proporti tre strategie per essere percepito/a naturalmente attraente agli occhi degli altri e senza dover ricorrere ai filtri dei social, poiché verrai percepito naturalmente piacente nella comunicazione faccia a faccia:

1- Ascolta il tuo interlocutore: sembra banale, ma la maggior parte di noi non sa ascoltare veramente. E l’ascolto è la prima regola di una buona comunicazione. Quando ascolti attivamente una persona non hai la necessità di doverla sempre interrompere per poter argomentare a tua volta sull’oggetto della conversazione. Semplicemente ascolti e prendi atto di quello che ti sta dicendo l’altra persona. La tua disposizione accogliente e non giudicante sarà percepita positivamente dal tuo interlocutore che per via di questa tua qualità, sarà naturalmente portato a confidarsi con te e a ritenerti una bella persona, dentro e fuori : )

2- Sorridi: Una delle prime cose che ho imparato sul lavoro, sono state le tre tre “S” del contatto: Sguardo, Sorriso, Saluto. Il sorriso in particolare è fondamentale se vuoi abbassare le difese della persona con cui ti stai relazionando. Poi non è così diffuso (purtroppo) vedere in giro persone sorridenti, gioiose e appagate senza un motivo conclamato. Perciò nel dubbio sorridi e regala la tua energia positiva a chi ti sta accanto. Ti percepirà naturalmente più attraente.

3- Ricorri al Modeling: Se vuoi essere percepito positivamente dalla persona con cui ti stai relazionando, ricalcala nei suoi movimenti (Modeling). Non devi replicare per filo e per segno ogni sua azione, anche perché questo minerebbe l’autenticità del vostro rapporto, ma sicuramente prestare attenzione alla sua fisiologia, al suo linguaggio non verbale, alla sua postura. Puoi osservare come tiene le mani o le gambe e riproporre a tua volta la sua fisiologia: in questo modo entrerai naturalmente in “rapport” e questo rispecchiamento ti potrà aiutare ad entrare in maggiore empatia con il tuo interlocutore, che sarà portato a vederti anche naturalmente più attraente.

Se hai altre strategie di auto miglioramento da proporre, condividile nei commenti : )

Grazie!

TRE COSE CHE PUOI FARE GRATIS SE SEI DISOCCUPATO

 

Risultati immagini per TEMPO LIBERO

Photo by Il punto quotidiano

Se in questo momento stai cercando lavoro, sei a casa in cerca di un’occupazione o ti stai dedicando semplicemente un periodo sabbatico, puoi fare tre cose per migliorarti, incrementare la tua autostima e aggiornare le tue competenze:

1- Investi sulla tua crescita personale: non mi stancherò mai di ripeterlo, ma il miglior investimento che possiamo fare nella nostra vita è sempre e solo su noi stessi. Se sei disoccupato puoi approfittare del tempo che hai a tua disposizione per fare il cosiddetto “punto zero”, capire dove sei arrivato e cosa hai imparato dalla tua esperienza.

Se i lavori che hai svolto precedentemente non ti hanno mai appassionato veramente, chiediti cosa ti anima per davvero. Qual è la tua passione più grande? E’ fattibile convertire questa tua passione in una lavoro? Sii creativo, prendi carta e penna e scrivi tutto quello che potresti fare in questo periodo di “disoccupazione creativa”.

Crea una lista di attività poi numerale in ordine di importanza. La prima attività diventerà la tua priorità ( e scusa il giro di parole!) a cui dedicare ogni giorno almeno un’ ora del tuo tempo. Qualche esempio di attività? Guardare video tutorial per imparare come registrare e montare un video da caricare su Youtube; scaricare un libro gratuito in versione pdf per apprendere le migliori tecniche di vendita da applicare nel tuo settore; prendere appunti dai guru del tuo settore per diventare sempre più esperto nella tua attività etc…

2Impara una lingua straniera: viviamo in una società globalizzata, dove l’abilità di padroneggiare una lingua diversa da quella madre è diventata una skill fondamentale anche ai fini di un’eventuale assunzione. Mi potresti obiettare che i corsi di lingua costano e non hai abbastanza soldi per investire sull’apprendimento di una lingua straniera. Fortunatamente ancora una volta il web può venirci in aiuto e sempre in modo completamente gratuito.

La prima cosa che puoi fare è cercare un sito dedicato alla grammatica della lingua che vuoi imparare oppure scaricare un’app gratuita dal tuo telefonino. La grammatica è la base, grazie ad essa puoi cominciare a comporre semplici frasi che potrai arricchire con nuovi vocaboli, e rendendole così più complesse ( se vuoi partire dall’inglese ti consiglio www.englishgratis.com ).

Poi devi cominciare a “farti l’orecchio”, prendere confidenza con la nuova lingua, lo spelling, le inflessioni e gli accenti. Per questo puoi ascoltare video youtube nella lingua che vuoi studiare (sempre per l’inglese ti consiglio il canale “MMMenglish” o “DeepEnglish” ) e ovviamente ricorrere alle sempreverdi fiction, serie televisive e film in lingua originale. Io personalmente cerco di sfruttare i momenti morti per incentivare l’apprendimento, tipo quando cammino sul tappeto in palestra o lavo i piatti.

Terzo consiglio: comincia ad esercitarti parlando nella lingua che stai studiando, esercitandoti in piccole frasi e/o esempi di conversazioni. Se riesci iscriviti ad un gruppo fb o a forum in cui tu possa conversare concretamente con qualcuno, magari tramite Skype.

3- Fai volontariato: Avendo del tempo a tua disposizione, potresti investirlo per dedicarti a qualche attività di volontariato nell’ambito in cui ti senti più affine. Potrebbe essere collaborare con le associazioni del tuo territorio che si impegnano per la tutela e il rispetto delle aree verdi, oppure quelle umanitarie per l’aiuto e il sostentamento delle popolazioni più povere nel mondo. In questo caso ti consiglio di collegarti al sito web del tuo Comune e cercare la pagina dedicata alle “attività di volontariato e/o del tempo libero”. Lì troverai una lista aggiornata delle associazioni operanti nel tuo Comune e potrai cominciare a prendere contatti con i referenti.

Se hai tra i 18 e i 30 anni potresti optare anche per un’esperienza di volontariato all’estero, inviando la tua candidatura per il Servizio Volontario Europeo (SVE: https://serviziovolontarioeuropeo.it o per il Servizio Civile, in Italia o all’estero. (sito: https://www.serviziocivile.gov.it ) .

Se hai altre proposte gratuite su come poter investire al meglio il tuo tempo da disoccupato, scrivimele nei commenti e condividi l’articolo se ritieni che possa essere utile anche ad altre persone : )

Buona Vita,

Laura