Chi sono

Benvenuto sul mio blog : )

 

Sono Laura P., autrice e webwriter, ma ancor prima mi considero una Lifelong Learner.

 

laura per libro

Chi è un Lifelong Learner?

 

Un Lifelong Learner è una persona che si assume la responsabilità del proprio apprendimento, consapevole che il miglior investimento che una persona può fare nella propria vita è sempre e solo su sé stessa, e in particolare su ciò a cui decide di prestare attenzione ogni giorno.

 

La mia vita da Lifelong Learner inizia almeno 15 anni fa, anche se allora non ero ancora consapevole di esserlo ; )

 

A 14 anni mi iscrivo ad un liceo scientifico con indirizzo linguistico, forte della convizione che animava i primi anni 2000, cioè che se volevi trovare lavoro dopo il diploma, dovevi investire nelle lingue o in informatica.

 

A 15 anni capisco che non sono tagliata in quel campo di studi: le lingue non mi entravano in testa e i miei voti diventavano sempre più scarsi. Fortunatamente un’insegnante mi da fiducia, proponedomi di iscrivermi ad un altro indirizzo scolastico che proponeva allora il liceo, quello socio-psico-pedagogico. Così raccolgo la sfida e comincio il mio terzo anno di superiori con una nuova classe e nuovi insegnanti. Solo anni dopo ho realizzato che quel presunto fallimento (dover cambiare corso di studio per evitare la bocciatura al secondo anno) in realtà è stato la mia benedizione, perchè è negli ultimi tre anni di liceo che ho cominciato a studiare per la prima volta tre materie di cui mi sono appassionata subito e sulle quali ho investito poi i miei studi successivi: la sociologia, la psicologia e la pedagogia.

 

A 19 anni decido di iscrivermi ad un corso di laurea triennale in Servizio Sociale, per abilitare alla professione i futuri assistenti sociali. Ancora non sapevo cosa mi avrebbe riservato questo percorso, ma decido di intraprenderlo, con tutte le incertezze che potevo avere a 19 anni.

 

A 20 anni in preda ad una “vita piatta e senza stimoli”, come la definivo io, mi iscrivo ad un corso di teatro creativo e di improvvisazione. Anche questa col tempo si rivela una delle scelte più appaganti della mia vita, anche se al tempo non ci guadagnavo un euro. Finalmente mi ero appassionata a qualcosa.

 

A 23 anni dopo la laurea inizio ad esercitare nel settore dei Servizi Sociali per due comuni della mia zona. Dopo un anno di lavoro emotivamente molto impegnativo in questo campo, decido di prendermi un periodo sabbatico e trovarmi altri impieghi.

 

A 24 anni comincio a sperimentarmi in diversi ambiti lavorativi e in diverse mansioni, “per tappare il buco”, in attesa che la vita mi riservasse il lavoro che avevo sempre sognato. Ma io non avevo mai sognato il lavoro dei sogni! Quindi procedo per tentativi ed errori, nella ricerca del lavoro ideale, fino a quando conosco la mamma di un mio amico che di mestiere fa la consulente di formazione e mi aiuta a fare chiarezza in quello che voglio davvero.

 

A 25 anni comincio a scrivere il Manuale del Giovane Precario. Esperienze personali e consigli utili, ( puoi approfondire di cosa parla  nella pagina dedicata) un libro nel quale racconto la mia esperienza da precaria, nel quale descrivo anche teorie psico-sociali apprese in ambito universitario che guidano l’agire professionale. Scrivere mi permette di chiarificare il pensiero e fare un po’ di chiarezza per capire ciò che voglio davvero.

A 26 anni decido di dare una svolta alla mia vita da commessa, iscrivendomi ad una laurea magistrale in Scienze dell’Educazione Permanente e della Formazione Continua. Con gli anni ho scoperto che la mia passione più grande è la formazione e la crescita personale quindi mi attivo per ottenere una certificazione in questo campo.

 

A 26 anni  vivo un grave lutto e archivio il mio libro in un cassetto…

A 27 anni ho il dono di pubblicare il mio libro, a titolo gratuito, grazie al contributo di Fefè Editore (Roma), che ha fiducia nel mio manoscritto e nella tematica del lavoro giovanile che ho trattato.

 

A 28 anni trascorro 3 mesi a Tallinn, in un centro culturale per la tutela della cultura ucraina in Estonia. Lì apprendo l’arte della lentezza e delle piccole cose, qualcosa di molto distante da me, che tendo ad essere sempre molto frettolosa e veloce in tutto quello che faccio.

 

A 30 anni mi laureo come progettista di formazione in Scienze dell’Educazione Permanente e della Formazione Continua con una tesi di laurea sull’Imprenditività, intesa come mindset o attitudine mentale necessaria per tradurre le idee in azione.

Nello stesso anno partecipo come speaker al 30esimo Simposio sul Self-Directed Learning a Cocoa Beach in Florida ( http://www.sdlglobal.com ) con un progetto dal titolo: L’andragogia della Natura- Un modello per lo sviluppo umano, in cui traccio un parallelismo rispetto a come si sviluppa la vita di un albero e come si sviluppa la vita di un Uomo.

 

A 31 anni cessa la mia condizione di precaria cronica, assunta part-time da una grande catena della distribuzione organizzata. Il lavoro part-time mi consente di approfondire i miei studi sulla crescita personale, scrivere contenuti per il mio blog, promuovendomi come autrice e webwriter.

Unisco i puntini e comincio a capire che il leit motiv della mia vita è legato alla filosofia del lifelong learning: apprendere dall’esperienza scrivendo ciò che imparo, in un’ottica di educazione permanente.

 

A 32 anni comincio a scrivere il mio secondo libro, brutalmente autobiografico, nel quale racconto cosa ho imparato dalle mie tormentate vicende sentimentali… 

 

A 33 anni mi iscrivo a un corso per diventare Life Coach, organizzato dalla scuola In-Coaching di Bologna. Il giovedì diventa il giorno più bello della settimana perchè frequentando il corso ho l’opportunità di sperimentarmi sia come Coach che come Coachee ( il cliente che usufruisce di un servizio di Coaching), imparando il metodo per condurre un’efficace sessione di coaching.

Oggi che ho 34 anni non smetto mai di imparare e di scrivere ciò che ho imparato… così continuo a scrivere il mio secondo libro con l’obiettivo di concluderlo ( e magari pubblicarlo) entro l’anno : )

Questa sono io, brevemente : )

Se hai voglia di condividere la tua storia da Lifelong Learner, commenta qui sotto o scrivimi in privato a : latuaeducazionepermanente@gmail.com

Un forte abbraccio,

Laura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...